immagine
 Ninfee in un piccolo laghetto... di stefano
Gli uomini non si accontentano di vivere, essi si raccontano la vita, s'inventano storie, mettono in scena il mondo.

Alexandre Kojeve
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di stefano del 17/10/2005 @ 11:36:00, in webwebweb, letto 1321 volte
Esistono gadget di un’inutilità abissale ma ai quali, una volta scoperti, nessuno rinuncerebbe. Sono bisogni indotti dal sistema, di cui non si sente la mancanza prima della loro invenzione, ma di cui non si può più fare a meno una volta che li si è scoperti.

Uno di questi è, sicuramente, lo scaldatazza usb. Si tratta, in soldoni, di un piccolo sottotazza con un interruttore ed un cavo usb che lo collega al computer e dal quale prende l’alimentazione. Una volta acceso, il sottotazza si riscalda fino a 40°: caldo, ma non bollente, perfetto per il vostro tè o caffé. Inoltre, questo accessorio del futuro funziona anche a computer spento (a patto che il computer sia attaccato alla corrente) nel caso, quanto mai improbabile, che decidiate di spegnerlo!
Pensate ancora di poterne fare a meno?, di poter vivere senza di lui? E le lunghe notti passate a scrivere o a programmare davanti al vostro fido compagno di mille avventure? Non fate finta di non capire. Ora mettetevi davanti allo specchio e ripetete: “Sono un nerd! Io sono un nerd! Sì, confesso e mi dolgo perché sono un nerd”.

Una volta accettata questa condizione basilare, nulla si frapporrà più tra voi e il dominio del mondo!
 
di stefano del 18/10/2005 @ 12:27:00, in webwebweb, letto 952 volte
Sono sempre stato convinto che per fare tanti soldi serva una qualche capacità innata. Anzi, detto in modo più induttivo: il mondo si divide in due grandi categorie, chi sa fare i soldi e chi no. Non per forza queste categorie coincidono con ricco e povero. Anche chi non ha una mente da denaro, magari, vive più che dignitosamente.

Però, esistono persone che hanno una mente speculativa e riescono a trarre, da ogni situazione, idea o cosa che fanno, grandi quantità di soldi. Io non sono tra queste, purtroppo o - volpe e uva - per fortuna.
Lo dimostra chiaramente un piccolo confonto. L'immagine qui sopra è una "foto" del sito internet di Alex Tew, 21enne britannico che, in cerca di qualche soldo per pagarsi l'università si è inventato un nuovo modo per fare soldi su internet: vende pixel.

In pratica, Alex ha aperto una pagina e vende quadratini che ognuno può riempire con il proprio logo e relativo link. Un'idea in realtà piuttosto banale, ma un buon mix di inventiva e buoni contatti ha portato i visitatori ad oltre 200.000 al giorno.

Chiunque può comprarsi un pixel ad un dollaro, alla quota minima di 100 (un quadretto rappresenta 10x10 pixel), ed avere un piccolo investimento senz'altro sforzo. Così come nessun'altro sforzo fa Alex per mantenere il sito.
Intanto, Alex ha già venduto quasi 400.000 pixel, e guadagnato altrettanti dollari.

Io, ai tempi dell'università, cercavo e mi accontentavo della borsa di studio! Nessuna mente speculativa, nessuna capacità di trasformare bisogni e necessità in grossi guadagni!
Poi, sicuramente, la necessità aguzza l'ingegno. Se non avessi avuto un bisogno impellente di soldi, durante il primo anno di matrimonio e vita fuori casa, probabilmente sarei ancora un dottorato in attesa di un concorso e di un posto e non un giornalista, ma questa è un'altra storia!
 
di stefano del 18/11/2005 @ 02:05:00, in webwebweb, letto 1505 volte
Alzate gli occhi e preparatevi a guardare la discesa di Dio. Ma non pensiate di vederlo scendere con immagini da apocalisse, carri celesti e schiere di angeli. No, secondo il Profeta Yahweh, Dio scenderà in terra con una fiammante astronave guidata dai suoi angeli.

Questo sedicente mix tra un rapper incazzato e una pantera nera anni '70 afferma di aver riportato in vita l'antica arte di evocare gli ufo e le astronavi spaziali al suo comando.

Cosa centra la capacità di evocare gli ufo con Yahweh in persona? Semplice! Sempre secondo il profeta Yahweh, Yahweh stesso e i suoi angeli sono esseri superumani che vivono su altri pianeti e che viaggiano su astronavi spaziali.

Oltre a queste imperdibili chicche di teologia, il sito contiene filmati in cui Profeta Yahweh mostra all'incredulo mondo come funziona la sua evocazione. Eccola in breve: Profeta Yahweh si mette su un tappeto e inizia a salmodiare. Subito dopo la telecamere punta verso il cielo dove un lontanissimo puntino luminoso si agita in modo inconsulto. Eccoli! Gli alieni! Yahweh e i suoi angeli scendono sulla terra.

Il sito contiene numerosi filmati e messaggi audio in cui Profeta Yahweh invita gli utenti a diventare suoi studenti e capire in che modo Profeta Yahweh riesce a chiamare a comando i dischi volanti, oltre, ovviamente, a numerose richieste di donazioni.

Gli intenti finali di profeta Yahweh sono di risvegliare tutti i neri d'America, figli di schiavi, che sono, in ultima analisi, gli unici veri figli della tribù di Giuda, gli unici veri israeliti degni di vedere Yahweh.

Io sto già pensando di convertirmi. Voi? Fratelli nel nome del Dio Ufo Yahweh?
 
di stefano del 21/01/2006 @ 17:58:00, in webwebweb, letto 1278 volte
Ho finalmente trovato un fratello di web! Pensavo di essere l'unico idiota a regalare al mondo virtuale (per altro totalmente disinteressato al mio presente) storie della mia morte. E invece no!

In questo sito, Chuck Lumb mette in mostra delle divertenti foto di sue probabili morti sparse per la casa o in giro per la sua città.

Lo vediamo caduto dalle scale, oppure impiccato al ventilatore di casa e altre amenità mortuarie. Io - per quanto di foto stupide ne abbia a bizzeffe - le mie future e potenziali morti le racconto solo, su questo sito. Quelle dei mesi passate possono essere lette nella sezione ricerca

E insomma eccoci qua, tutti morti e divertiti!
Cosa c'è di meglio?
 
di stefano del 12/04/2007 @ 15:59:00, in webwebweb, letto 1047 volte
mentre il gentile gianni cerca di capire perché il database del sito ancora non funziona (sigh! milioni di navigatori non sapranno cosa scrivo di mese in mese...), è giusto rilassarsi per non pensare continuamente ai problemi.

dato che molti lettori del blog sono, come me, amanti dei monty python non potranno non apprezzare questa chicca flash:

spamalot, il gioco del santo graal! difendi il tuo castello dall'attacco dei francesi (o degli inglesi) lanciando mucche, polli, asini, conigli e alberi con la tua potente catapulta! affronterai i cavalieri francesi, i temibili cavalieri del tiè, e molti altri nemici ormai entrati nella storia...

semplicemente cliccando qui
 
di stefano del 08/05/2007 @ 11:39:00, in webwebweb, letto 1218 volte
domani sera sarò con il mio avatar, Verata Nykvist, su Second Life ad intervistare Mario Gerosa, giornalista esperto di viaggi e informatica nonché creatore di Synthravels, la prima agenzia di viaggi dedicata ai mondi virtuali.

Con questa intervista virtuale darò il via ad una rubrica su IdeaWeb dedicata proprio a SecondLife, il più famoso dei mondi virtuali. Nella foto trovate il mio alter ego di silicio. Se ogni tanto fate un salto su (io d'ora in poi ci sarà spesso!) provate a cercarmi.

Per chi conoscesse poco di Second Life, basta una ricerca su un giornale come repubblica.it o il corriere per notare come i mondi virtuali stiano uscendo dalla nicchia degli appassionati o esperti di informatica per incontrare un pubblico sempre più vasto e variegato.

Sono sempre più numerose le mostre d'arte, gli incontri politico-culturali e il semplice e immancabile cazzeggio che quotidianamente si muove e si organizza tra utenti di tutto il mondo che si incontrano per dare vita alla loro seconda vita.
 
di stefano del 12/11/2007 @ 13:27:00, in webwebweb, letto 1258 volte
Una breve pausa dal grande fiume, anche se proprio ieri abbiamo completato il nostro tour con un sontuoso pranzo alla Capanna di Eraclio, vero scrigno dei sapori del delta (anguilla cotta alla brace e poi steccata e ri-cotta in forno, fegato grasso di germano reale, e sgombro e schei su polenta bianca... mhh, mi torna fame solo a pensarci), e il 24 di novembre sarò insieme a Michele a presentare al Leoncavallo di Milano il nostro viaggio per la manifestazione La terra trema.

Ma dicevamo... facciamo una pausa dal grande fiume!
Guardate questi due filmati di sapore starwarsiano per apprezzare l'infinita inventiva del popolo di internet. Secondo me è un capolavoro!!

Attenzione:
i filmati vanno guardati rigorosamente nell'ordine proposto:

1. primo
2. secondo
 
di stefano del 17/12/2007 @ 15:47:00, in webwebweb, letto 1073 volte
bellissimo, ipnotico e angosciante:

JK Keller ha montato in un unico video di un minuto e mezzo otto anni di foto. Dal 1998, infatti, ogni giorno Keller si è fatto una foto nella stessa posa, senza saltarne uno, e continuerà - così afferma - fino all'ultimo.

ecco il risultato: http://www.c71123.com/daily_photo/
 
di stefano del 10/05/2008 @ 21:07:00, in webwebweb, letto 1455 volte
Qualche tempo fa avevo postato un paio di link a due video in cui un ragazzo saltava e si lanciava in evoluzioni con un'asta che qualche burlone di internet aveva ritoccato con effetti speciali trasformandolo in drunken jedi. La cosa era finita lì. I due video, divertenti, davano secondo me una buona presentazione del fenomeno web 2.0 e di come si possa diventare star in modo del tutto involontario.

Proprio ieri, durante un po' di zapping su youtube, ho trovato un altro video con lo stesso protagonista – e con la stessa scena – e poi un altro e un altro ancora. Così, incuriosito, ho iniziato ad approfondire il caso e ho scoperto che lo Star Wars Kid (così è conosciuto, a causa del suo tentativo di imitare Dart Maul, comprimario malvagio in Episodio I) è un protagonista suo malgrado. Secondo quando riportato da wikipedia, Star Wars Kid aveva girato quel video durante una pausa a scuola, dimenticandolo nei sotterranei dell'edificio dove è rimasto per parecchio tempo prima di essere scoperto da altri ragazzi e lanciato nel web con Kazaa. In due settimane era stato scaricato già milioni di volte. La famiglia del ragazzo ha intentato causa contro i quattro compagni di classe da cui alla fine ha ottenuto 351.000 dollari.

Nel frattempo, però, quello che doveva succedere era già successo. Prima lo Star Wars Kid era stato scaricato nella sua versione originale, poi trasformato in un episodio di star wars e poi in altre innumerevoli parodie, alcune riuscite meglio e altre peggio. Di pari passo, il fenomeno si faceva conoscere e rientrava senza mezze misure nel mondo nerd, come ben stigmatizza Weird Al Yankovich nel video White & Nerdy (video di cui purtroppo riconosco tutti i riferimenti!!). Ad oggi, insieme al taschino porta penne, gli occhiali spessi con montatura nera e riparati con lo scotch, la passione per la fantascienza e le pettinature improponibili, lo Star Wars Kid è un'icona nerd. Capisco che la cosa possa averlo scosso. Sempre su wikipedia si parla di lunghe sedute con lo psichiatra, ma potva andargli peggio. Numa numa, altro fenomeno web, era “consenziente” - meno divertente – ma questo non gli ha risparmiato di vedersi intitolare un Numa numa fat contest, senza prenderci una lira, e l'appellativo di Web celebrity imbarazzante dal New York times. Tutti questi famosi “del web” rimbalzano infinite volte nella cultura contemporanea e appaiono oltre che nei video musicali, anche nei film e nelle principali serie televisive quali I Simpson, i Griffin, South Park, diventando dei meme, ossia delle entità di informazione della cultura umana.

Di tutt'altro aspetto i video di Tron Guy, altro fenomeno di youtube appassionato dell'omonimo film tanto da realizzare la mitica tuta di tron e indossarla nei suoi video. Anche Tron guy in breve è diventato un'icona e un fenomeno internettiano ma gestisce il suo ruolo in modo più distaccato e sociale, tanto da partecipare anche al bellissimo video we are the web per la salvaguardia di internet. In definitiva, se siete nerd e amate la fantascienza, la musica, i combattimenti, dungeons&dragons, i giochi per consolle, i manga giapponesi, gli otaku, i vecchi videogiochi anni '80 e vi piace mettervi in mostra con i vostri amici... assicuratevi che nessuno abbia la telecamera!, o potreste diventare l'idolo di tutti noi nerd ed essere scaricati più di Pamela Anderson, ma meno di All your base are belong to us!
 
di stefano del 02/08/2008 @ 00:33:42, in webwebweb, letto 1183 volte
Mi sono innamorato di Lasse Gjertsen.
Forse un po' in ritardo, dato che è su youtube da più di un anno, ma di un amore forte e tenace.
I suoi due video musicali creati secondo lo stile da lui definitivo di hyperactive editing mi fanno davvero impazzire, e anche l'ultimo, forse meno originale, non è per niente male.

Per chi ancora non lo conoscesse, ecco qui i tre link. Godeteveli!

Hyperactive - Lasse Gjertsen
Amateur - Lasse Gjertsen
Machine Man - Lasse Gjertsen

Nel frattempo, Lasse è ormai un indiscusso mito del web 2.0 e si è guadagnato una pagina su wikipedia.
 
Pagine: 1 2

Wikio

Condividi

ci sono 849 persone collegate

< giugno 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             


Lungo.il.Po

Tutte le tappe del viaggio in barca dal delta del grande fiume sino ad isola Serafini (comprese le lezioni di navigazione e gli incontri)

ritorno sul luogo del delitto! (19.6.07)
il tassello mancante (25.10.07)
la terra trema
la terra ha tremato
Popopopopopopo

Po.Link

l'articolo su Espresso-Repubblica (con appendice fotografica)
l'audio dei nostri interventi a La Terra Trema
il libro

Po.Flickr
Le foto del viaggio sul Po. Vai direttamente alla pagina cliccando qui. Sotto una preview dello slideshow


Cerca per parola chiave
 

Titolo
appuntamenti (16)
autoreferenziale (14)
cinema (4)
cyberpunk qui e ora! (5)
ghiottonerie (18)
giornalismi (56)
in citta' (7)
lavoro lavori (1)
occhiate (2)
pensieri sparsi (46)
recensioni (6)
spot (1)
viaggi (53)
webwebweb (14)

Catalogati per mese:
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
According to my anal...
17/03/2011 @ 01:52:28
di NataliaHenson29
The true gentle conn...
09/12/2010 @ 03:43:44
di air yeezy
Ciao...ciao...anch'i...
05/12/2010 @ 15:52:54
di daniela
Don't have cash to b...
02/12/2010 @ 07:23:57
di SweetJordan
Egrgio, sono un gior...
19/10/2010 @ 12:01:38
di marco palumbo

Titolo
occhiate (6)
ritratti (12)

Le fotografie più cliccate

Titolo
in questo momento

ascolto...
Food in my belly (Xavier Rudd)
Sufjan Steven
Athena
Dianogah

leggo...
Il Milione, Marco Polo,
Armi, Acciaio, Malattie, Jared Diamond
La nascita della tragedia
Friedrich Nietzsche

guardo...
Flying Circus, Monty Python
Il cielo sopra Berlino, Wim Wenders
Blade Runner (Final Cut), Ridley Scott







04/06/2020 @ 16:35:04
script eseguito in 85 ms