\\ Home Page : articolo : stampa
c' chi s e c' chi no!
di stefano del 18/10/2005 @ 12:27:00, in webwebweb, letto 945 volte
Sono sempre stato convinto che per fare tanti soldi serva una qualche capacità innata. Anzi, detto in modo più induttivo: il mondo si divide in due grandi categorie, chi sa fare i soldi e chi no. Non per forza queste categorie coincidono con ricco e povero. Anche chi non ha una mente da denaro, magari, vive più che dignitosamente.

Però, esistono persone che hanno una mente speculativa e riescono a trarre, da ogni situazione, idea o cosa che fanno, grandi quantità di soldi. Io non sono tra queste, purtroppo o - volpe e uva - per fortuna.
Lo dimostra chiaramente un piccolo confonto. L'immagine qui sopra è una "foto" del sito internet di Alex Tew, 21enne britannico che, in cerca di qualche soldo per pagarsi l'università si è inventato un nuovo modo per fare soldi su internet: vende pixel.

In pratica, Alex ha aperto una pagina e vende quadratini che ognuno può riempire con il proprio logo e relativo link. Un'idea in realtà piuttosto banale, ma un buon mix di inventiva e buoni contatti ha portato i visitatori ad oltre 200.000 al giorno.

Chiunque può comprarsi un pixel ad un dollaro, alla quota minima di 100 (un quadretto rappresenta 10x10 pixel), ed avere un piccolo investimento senz'altro sforzo. Così come nessun'altro sforzo fa Alex per mantenere il sito.
Intanto, Alex ha già venduto quasi 400.000 pixel, e guadagnato altrettanti dollari.

Io, ai tempi dell'università, cercavo e mi accontentavo della borsa di studio! Nessuna mente speculativa, nessuna capacità di trasformare bisogni e necessità in grossi guadagni!
Poi, sicuramente, la necessità aguzza l'ingegno. Se non avessi avuto un bisogno impellente di soldi, durante il primo anno di matrimonio e vita fuori casa, probabilmente sarei ancora un dottorato in attesa di un concorso e di un posto e non un giornalista, ma questa è un'altra storia!